L'inverno scorso è stato favorevole alla sopravvivenza delle colonie d'api

Tenendo conto dei dati che si riferiscono all’ultimo decennio, con il 13,8%, le perdite di colonie d'api durante l'inverno scorso si situano nella parte bassa della media.

Quando gli apicoltori visitano le loro colonie all'inizio della primavera, sono confrontati con la terribile incognita: "Le mie colonie sono sopravvissute all'inverno?". Le cause principali della perdita di colonie risiedono nell'elevata infestazione di varroa dovuta a trattamenti, contro questo parassita, sbagliati o insufficienti durante l'anno precedente o nella presenza di una regina debole e problematica. In questi casi parliamo di perdite invernali. A volte succede pure che le colonie sopravvissute all'inverno siano deboli, ne consegue l'impossibilità di produrre miele e soprattutto di assicurare l'impollinazione.

I risultati del sondaggio: Comunicato stampa integrale  

link dettagli